domenica 28 ottobre 2012

Io non sono una food blogger... / I am not a food blogger

...però mi piace mangiare bene e buono... e sono vegana....

OK molti si staranno chiedendo come facciano le parole "vegano" e "buono" a stare nella stessa frase... Impossibile.... ;)
Soprattutto i dolci mi/ci sono preclusi, direte voi... Eh beh, in effetti al ristorante a fine pasto mi tocca quasi sempre passare... e devo ammettere che dover dire di no al tiramisù della casa mi spezza il cuore ;P

Però non è mica vero che un vegano deve rinunciare al suo "sweet tooth"! E per dimostrarlo a me stessa (e anche agli scettici con cui ho il piacere di confrontarmi sull'argomento) ho deciso: ho acquistato un libro sulla pasticceria vegana e li cucinerò TUTTI, dal primo all'ultimo... un po' come nel film Julie & Julia; presente? :)
E poi ho anche deciso di condividere con voi i risultati, chissà che non vi venga voglia di provare un dolce senza uova e senza latte (fattibilissimo!)
Premetto che i sapori sono leggermente diversi da quelli a cui siamo abituati, ma diverso non vuol dire cattivo!

E allora ho iniziato con una preparazione facile, sì... la pasta sfoglia!!
Mai fatta nemmeno quando ero onnivora...
Ad ogni modo, devo dire che non è difficile prepararla, l'unica cosa è che il procedimento è un po' lungo perché tra una piegatura e l'altra l'impasto va fatto riposare in frigo...

Quindi con la mia sfoglia bella pronta ho preparato una bella sfogliata di noci


Nel complesso il risultato non è male, se non fosse per la glassa" che la ricetta prevede sia spalmata sopra alla sfogliata.... composta da limone, malto di riso e acqua.... mmmh anche no... secondo me quella mi ha rovinato tutto il dolce...

Con i ritagli di sfoglia avanzati mi son venuti fuori quattro croissant alla marmellata di more che, invece, erano deliziosi.






L'unica nota "negativa" era che la sfoglia non ha sfogliato bene, probabilmente perché dopo aver tagliato i pezzi che mi servivano per la sfogliata o reimpastato e risteso il tutto... Le veterane della cucina e della pasta sfoglia hanno qualche consiglio in merito?

Che ne pensate?


I am not a food blogger, but I like to eat well and yummy...and I am vegan...
Many would think that the words "yummy" and "vegan" cannot coexist in the same sentence ;P
Particularly in the case of desserts.... well, actually at the restaurant I always have to renounce the dessert and I have to admit that refusing the homemade tiramisu it's a torture ;)

But being vegan doesn't mean one has to give up her "sweet tooth"! And to prove it, I bought a book of vegan desserts recipes and decided to cook them ALL, from start to finish... just like the movie Julie & Julia, get it?
And because this isn't just a scrapbooking blog, but it's Ari's life blog, I decided to share the results here... Maybe you will be then tempted to try out a dessert without eggs and milk (absolutely possible!)
I must state beforehand that they taste different from what we're used to, but different doesn't mean bad at all!

Well then, just to start simply (!), I made puff pastry... First time I made it ever!
And I have to say it is not difficult, just a bit time-consuming because it has to rest in the fridge at least 30 minutes between each folding...
Anyhow, once ready, I baked a puff pastry with walnut filling. Excellent if it wasn't for the "frosting"... a mixture of lemon, rice malt and water... it ruined everything...

With the scraps I made four croissants with blackberry jam; just delicious!
The only negative note was that the pastry was not that "layered", probably because after cutting out what I needed for the first cake, I rekneaded it without folding and letting it rest, etc...

So, what do you think?


10 commenti:

  1. ciao! Spero di non passare per il solito rompiscatole. Condivido le motivazioni che portano a fare la scelta vegetariana, in estrema sintesi il rispetto per gli animali (ma non solo..)
    Non riesco però a inquadrare il perchè di una scelta vegana...?!
    Esistono le uova allevate a terra, il latte a km 0, i formaggi che francamente sono una figata, per non parlare del fatto che le mucche la mattina presto, avendo le zinne piene, cominciano a muggire dal fastidio e sono ben liete di farsi mungere per alleggerirsi un po'..
    E anche per le uova, non è che il gallo ogni mattina possiamo pretendere che riesca a "beccare" tutte le cellule riproduttive di tutte le pollanche del pollaio. Ci saranno sempre delle uova che - naturalmente - non daranno pulcini..

    Poi d' accordissimo sullo scempio degli allevamenti intensivi di massa di qualsiasi specie e forma.

    :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao onda-lirica, non ti preoccupare, non sei rompiscatole.
      Mi piace il tuo approccio soft, non aggressivo :)

      Vorrei partire dal fatto che la scelta vegana, almeno per quanto mi riguarda, non ha solamente motivazioni etiche, ma anche salutistiche.
      Infatti innumerevoli studi dimostrano come le proteine animali siano dannose per il nostro corpo, che latte e derivati in realtà rubano più calcio alle nostre ossa di quanto ne diano, ecc. ecc.

      Detto questo, la mucca produce latte per il proprio vitellino, e se le fanno male le zinne è perché le tolgono il filgio che dovrebbe svuotargliele. Probabilmente tu lo sai, ma è bene precisare che la mucca, essendo un mammifero, produce latte solo quando partorisce; la cosiddetta "mucca da latte" è semplicemente una specie selezionata e "creata" per produrre la maggior quantità di latte possibile al momento del parto (così i produttori massimizzano il guadagno).

      C'è da dire poi che il 99% di ciò che consumiamo è prodotto con metodi ben lungi dall'essere simili aa quelli che ci propinano in tv, vedi il latte della Lola o le uova della gallina di Banderas...

      Ecco, ho ridotto a 4 righe un discorso molto ampio....
      comunque se hai altre perplessità qui sei il benvenuto :)

      ciao e grazie!!

      Elimina
    2. Ti ringrazio, apprezzo il taglio delle tue argomentazioni, che tra l' altro mi sembrano convincenti. L' aspetto salutistico per me è un incentivo quantomeno a ridurre il consumo di carne. Per le mucche da latte confesso la mia ignoranza, credevo che producesso latte 365 giorni all' anno.
      Grazie, mi fa molto piacere rivedere i limiti delle mie posizioni.

      Approfondirò!!!

      Elimina
    3. w i vegani ;)

      p.s. scusa se mi permetto Arianna, ma ondalirica dovrebbe leggere questo sulle uova: http://viverea4lee.blogspot.it/2012/06/bloody-kitchen-2.html
      e questo sul latte: http://viverea4lee.blogspot.it/2012/05/bloody-kitchen-1.html
      così si chiarisce le idee! Ondalirica, vedrai, scoprirai cose che volutamente ci tengono nascoste :(

      Elimina
    4. Brava Emy, grazie per i link... andrò a leggermeli pure io!! :)

      Elimina
  2. Bene mi fa piacere...
    E se hai bisogno di info, nei limiti delle mie conoscenze, sono qui :-)

    RispondiElimina
  3. Se ti va, di tanto in tanto potresti postare qualcosa di informativo, anche da un punto di vista di scienza alimentare, sempre se rientra nelle "corde" di questo blog!
    Per esempio il fatto che il latte e derivati rubino più calcio di quanto ne diano mi ha leggermente sconvolto :O

    Scusa se ti chiedo, ma quali sono le tue fonti? Segui studi particolari? Oppure stai seguendo un tuo percorso?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti ho linkato due miei post al riguardo, contengono ogni aspetto...poi se vorrai approfondire ancora, la rete ne è piena :)
      e i video sono così tristemente esplicativi!

      Elimina
  4. che grande! ho sempre voluto fare una cosa alla Julie e Giulia, ma vuoi la pazienza...vuoi la pigrizia... ehehe

    grande tu!!! vogliamo le ricette!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Son pigra anch'io eh ma, dovesse volerci tutta la vita, le farò tutte!! ;-)

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails