mercoledì 27 febbraio 2013

Strudel di mele / Apple strudel


Come avevo anticipato ho iniziato un "progetto" che prevede che io realizzi tutti i dolci vegani de Il Libro della Pasticceria Naturale e Macrobiotica di Anneliese Wollner a dimostrazione che 1. si possono fare dolci senza uova e senza latte e 2. detti dolci sono anche buoni!

Andiamo su un classicone, lo strudel di mele.
Ho un po' barato perché questa volta la sfoglia non l'ho fatta io ma l'ho comprata, per esigenze di tempo...

Premettendo che non amo l'uvetta e quindi non l'ho messa, ecco la mia personalissima rivisitazione della ricetta originale:

  • 3/4 mele golden di media grandezza
  • 3/4 cucchiaini colmi di cannella
  • Un paio di cucchiai di marmellata di albicocche
  • Pinoli
  • Pangrattato
  • Un cucchiaino di zucchero di canna o malto d'orzo
  • Olio extra vergine d'oliva

Tagliate le mele a pezzetti, aggiungete la cannella, i pinoli velocemente tostati e la marmellata. Ho scoperto che far riposare l'impasto in frigo qualche ora (o anche tutta la notte) aiuta ad amalgamare bene i sapori. Ma se non avete tempo va bene anche così.
La ricetta del libro per lo strudel viennese prevede l'aggiunta di pangrattato tostato in padella con un filino di olio (quel che basta per ungere la padella). Non so le dosi, ho fatto a occhio... Ero scettica inizialmente, ma devo dire che il risultato è ottimo!

Stendete la sfoglia e adagiatevi il composto al centro per il lungo, spennellate i contorni con lo zucchero o il malto d'orzo fatti sciogliere in un po' d'acqua tiepida, ripiegate un lato della pasta sul ripieno, spennellate ancora e poi ripiegate anche l'altro. Sistemate quelli che da noi si chiamano "culi", le estremità corte dello strudel per intenderci... io di solito le ripiego sotto così mi resta tutto un bel filoncino :)

Cuocete in forno preriscaldato a 180° C per circa 20 minuti, o finché non sarà dorato.


 


Buonissimo! Tanto che in 4 giorni ne ho fatti 3... ora ho la nausea, quindi per un po' di tempo, strudel archiviato... :)

Fatemi sapere se vi cimentate o anche se avete consigli, ricette alternative, ecc...


As I already wrote, I challenged myself to make all the vegan recipes in the Macrobiotic Dessert Book by Anneliese Wollner to demonstrate that: 1. it is possible to make desserts without eggs and cow milk and 2. these desserts are also delish.

I am slowly going on with the project, I also made the banner above....

This time I choose a classic, the apple strudel. I didn't make the dough myself but used a store bought one due to lack of time...
The original recipe would include raisins but I don't like it, so here's my personal version:

  • 3/4 apples
  • 3/4 teaspoons ground cinnamon
  • A couple tablespoons apricot jam
  • pine nuts
  • Bread crumbs
  • 1 tablespoon brown sugar or barley malt
  • Extra-virgin olive oil
Chop the apples, then add cinnamon, apricot jam and pine nuts quickly salted.
I discovered that leaving the mix to rest in the fridge for a few hours helps to combine the flavour, but if you don't have time to wait it's OK anyway.
Add the bread quickly salted (3/4 minutes) with a bit of EV olive oil (just to oil the pan) and add to the mix. I am sorry I don't know the quantities, just add until it seems OK for you...

Now, roll out the dough and spread the stuffing lengthwise all over the center, then brush the dough with sugar or malt melted in a bit of warm water and fold one side lengthwise to cover the stuffing.
Brush again with sugar/malt then fold the other side over to seal everything.
Close the extremities by folding them under the strudel, so that you have a nice"closure".

Bake in preheated oven at 180° C for 20 minutes ca. or until it's golden brown.

Really delicious, so much that I made 3 strudels in 4 days... I am rather sick of it now, no strudel for me for a long time ;)

I hope you like it and let me know if you try this or have any suggestion!

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails