mercoledì 28 settembre 2011

Cronaca di una vacanza…

…meravigliosa!!!

Destinazione: Rovigno insieme alla mia mamy

319612_2018193180507_1414211420_31802395_1199185888_n

306969_2018158259634_1414211420_31802353_1869512020_n

Abbiamo macinato chilometri e chilometri a piedi e in bicicletta, percorso innumerevoli volte le caratteristiche viuzze che portano alla Chiesa di Sant’Eufemia, solcato il mare su una barca con fondo trasparente, nuotato in un’acqua stupenda…

317748_2018202860749_1414211420_31802409_402713048_n299450_2018204260784_1414211420_31802411_1041203447_n 297594_2018158899650_1414211420_31802354_811993624_n

Abbiamo avuto una fortuna sfacciata con il tempo, mai una nuvola, caldo, mare stupendo!! Abbiamo goduto di tramonti spettacolari…308042_2018173620018_1414211420_31802363_1255651106_n

ariel&nikrovigno

Abbiamo persino assistito alla presentazione di un libro tra i cui relatori c’era anche la grande Margherita Hack…

Insomma, non ci siamo fatte mancare niente…

Ciliegina sulla torta, ad addolcire le nostre giornate è arrivato lui:

IMG_3250_2

Brevemente la storia del nostro incontro… Una mattina sono andata a correre e nel rientrare nel nostro appartamento ho visto su di un muretto a bordo strada 4/5 cuccioli con la mamma… poi mi è saltato l’occhio per terra e ho visto questo cucciolo qui sopra, allora l’ho tirato su per riunirlo alla sua famigliola e ho visto i suoi poveri occhietti… mi si è spezzato il cuore…

Nel frattempo è arrivata mia mamma, le ho raccontato la situazione e ho chiesto consiglio sul da farsi… ero in preda a un dilemma etico-morale: strappare questo scricciolo dalla sua mamma e dai suoi fratellini per curarlo o lasciarlo in balia del suo destino???

Mentre mi scervellavo con tali quesiti il tempo passava, mia mamma ha fatto la spola casa/luogo-del-ritrovamento con caffè e biscotti (per noi) e pane e formaggio (per i mici)… Loro, intimoriti, si sono nascosti dietro al muretto, in mezzo a rovi e sterpaglie… io aspettavo soltanto che Stewie uscisse per prenderlo: avevo deciso che dovevo salvarlo, anche perché avevo notato che, mentre gli altri fratellini mangiavano il pane e il formaggio che avevamo portato loro, lui non usciva dal suo buco e in più era evidentemente più mingherlino degli altri.

Fatto sta che a un certo punto, dopo quasi due ore e moooolta pazienza, Stewie è uscito e io l’ho preso…

Mamma mia era proprio un topolino, piiiiiiccolo e piuttosto malconcio… addirittura non eravamo sicure che arrivasse a sera…

Gli abbiamo dato il latte con una pompettina, addirittura sembrava non sapesse nemmeno come si faceva a deglutire!!! Il giorno dopo poi abbiamo iniziato a dargli pezzettini di pane spezzettati nel latte e la carne della scatoletta col latte e pian piano ha cominciato a riprendersi.

Il primo giorno gli abbiamo fatto impacchi agli occhietti con camomilla e malva, poi ci siamo decise a portarlo dal veterinario che gli ha fatto una punturina di antibiotico e una di vitamine, gli ha disinfettato gli occhi e messo una cremina, cosa che poi noi abbiamo dovuto fare per 2 volte al giorno per i giorni successivi.

Stewie

Stewie2

Insomma, ci ha stregate… vi dico solo che la mattina successiva al ritrovamento è andato nella sabbietta a fare il suo primo bisognino (da solo, senza che nessuno gli insegnasse niente) e mi è quasi scesa la lacrimuccia dall’emozione…

Sono irrecuperabile??!? :)

Il giorno prima di partire l’abbiamo portato a fare l’ultima puntura di antibiotico, il passaporto e il chip… ah, in tutto questo tran tran, lui non si è mai lamentato, si è sempre lasciato fare tutto… cucciolo.

Ed ora, eccolo qui, con me :D

IMG_3462

Dimenticavo, il ragazzo ha anche un nome:

“Stewie Ray Perini” detto “Il Dobro”

:DDD

giovedì 8 settembre 2011

52-week-project: 27-28/52

Settimana 27: grigliata a casa Becker/Sabry

arielonza_52weekProject_27-pola

a cui è seguito il concerto da pelle d’oca degli Skunk Anansie a Ferrara… quanta adrenalina, quanto ballare e saltare… hanno una carica, un tiro pazzeschi









Settimana 28: finalmente il mio tattoo finito :D

Lo amo… :)

arielonza_52weekProject_28-pola

Fatto da quel grande artista che è Eliseo del Bionic Studio Piercing e Tattoo :)

E con questo chiudo!!

ari

venerdì 2 settembre 2011

Sul mio comodino…

libri

Nell’ultimo anno ho comprato tanti libri, ne ho iniziati molti, ma sono riuscita a finirne veramente pochi…

Durante le vacanze però ho ripreso questa buona abitudine e ora prima di andare a letto non posso fare a meno di leggere qualche pagina…

reading

Al momento il libro che mi fa compagnia è “Appunti di un venditore di donne” di Giorgio Faletti. Sono esattamente a metà, devo ancora capire se può essere interessante o meno, fino a questo momento è stato piuttosto piattino, ma pare che adesso la storia si stia per sviluppare… vedremo… Di recente ho letto anche “Niente di vero tranne gli occhi”, bello, ma forse dopo “Io uccido”, che avevo divorato e mi era piaciuto tantissimo, avevo delle aspettative un po’ troppo grandi.

Tra quelli che sono riuscita a finire tra le vacanze e i mesi passati ci sono “Il vincitore è solo” e “Sulla sponda del fiume Piedra mi sono seduta e ho pianto”. E’ inutile, Paulo Coelho è sempre sublime. Sono convinta che sia uno di quegli scrittori che o piace o non piace, e da quando ho letto “L’Alchimista” l’ho amato!

Adesso lo ammazzo!” di Katharina Munk: divertente, pungente, ironico…chi fa il mio lavoro, cioè la segretaria o assistente che dir si voglia, non potrà che riconoscersi in molte delle situazioni raccontate del libro. Consigliatissimo!

Mi piaci da morire” di Federica Bosco e “Il miracolo” di Danielle Steel, bei romanzi, piacevoli, scorrevoli.

Non sprecare – La vita, il corpo, le risorse, il cibo, le parole… Viaggio tra i pionieri di un nuovo stile di vita” di Antonio Galdo. Visto l’argomento poteva essere interessante ma l’ho trovato piuttosto noioso.

Ho comprato “Gli uomini vengono da Marte. Le donne da Venere” di John Gray pensando ad un libro leggero, quelli da leggere sotto l’ombrellone, invece mi sono trovata in mano un saggio sulle differenze tra il cervello di uomini e donne, su come affrontare i rapporti, insomma un mattone. Quindi dopo aver letto le prime 10 pagine l’ho messo da parte, ma lo tengo lì, che non si sa mai :)

Tra quelli iniziati e non finiti “Il gioco dell’angelo” di Zafon, “Io sono un gatto” di Soseki, “Figlia del silenzio” di Edwards, che mi sono comunque ripromessa di ricominciare. E tutti gli altri che non ho menzionato che sono nella foto (ma non solo) sono lì in attesa.

E voi? Cosa state leggendo al momento? I vostri libri preferiti? Quelli che sconsigliereste?

ari

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails