giovedì 29 ottobre 2009

Finalmente scrap!

.
Le promesse son promesse...
I had promised...

Questa è una tela fatta per la cuginetta di Simon, sulla falsa riga di quella che avevo fatto ad un corso di Patty (questa).
This is a canvas I made for my boyfriend's little cousin, inspired by a canvas I made at a class with Patty (see it here).
.
Per ora non ho altro... o meglio, il resto me lo tengo da parte per il prossimo post :-)
This is all for today, I keep the other works for the next post
.
Non mi capacito che manca poco più di un giorno a Formazione Creativa, non vedo l'ora!!!
I look forward to go to the Formazione Creativa weekend in Florence on Saturday... so excited!!!
Notte
Ari
.

venerdì 23 ottobre 2009

Il Circo / The Circus

.
Ognuno è naturalmente libero di fare le proprie scelte... io ho da tempo scelto di non andare e non guardare i circhi che utilizzano animali per i loro spettacoli...
Questo articolo del Corriere, e il video ad esso collegato, non fanno che rafforzare questa mia decisione:
Everybody is free of making his/her choices... I've personally chosen not to go to and look at circuses with animals...
and this article (sorry in Italian) and video confirm my decision:

.
Tom Rider: «Gli abusi che ho visto compiere mi hanno spinto a licenziarmi»
Pugni ai cammelli, elefanti in catene«Troppe violenze, ho lasciato il circo»
La denuncia di un ex inserviente, ora principale testimone al processo per i maltrattamenti sugli animali
NOTIZIE CORRELATE
Gli animalisti: «Animali maltrattati, boicottate il circo» (24 settembre 2009)
Tom Rider, in un frame della video- denuncia degli abusi sugli animali del circo Ringling
MILANO – Sulle pedane arrivano camminando su un tappeto rosso, circondati da luci e lustrini, pronti per evoluzioni insolite per animali nati per stare nella savana. Sono applausi a scena aperta e cibo a go-go, ma dietro le quinte elefanti, cammelli, leoni e cavalli vengono percossi con barre di ferro, malmenati e rinchiusi in gabbie grandi quanto container. In una parola: torturati. Almeno secondo la testimonianza di Tom Rider, un ex lavoratore del circo Ringling Bros and Barnum & Bailey, e teste principale nel processo contro i produttori del più famoso circo americano, in questi giorni in tournée in Italia (al Palalottomatica di Roma dal 14 al 18 ottobre e adesso e fino al 25 al Palasharp di Milano). Rider, insieme alle associazioni per la difesa degli animali, Adi e Agireora, ha organizzato la sua contro-tournée, portando in giro per l’Europa il video sui maltrattamenti agli animali dello storico circo e organizzando volantinaggi e proteste. Come quella organizzata all'esterno del Palasharp in occasione della «prima» milanese a cui hanno aderito gran parte delle associazioni animaliste italiane.
LE IMMAGINI DEGLI ABUSI – Le immagini, girate in America, raccontano di cammelli presi a pugni, elefanti tenuti fermi con le catene, leoni frustrati e cavalli pungolati. «Sono tutte immagini girate nei circhi della Ringling Bros – ha assicurato Rider – anche se non c’è organizzazione circense che non pratichi abuso contro gli animali. Già il fatto stesso di tenere degli animali selvaggi in gabbia è un abuso, ma le violenze che ho visto fare per anni mi hanno portato a licenziarmi e a denunciare». Dopo di lui, davanti al giudice si sono presentati altri quattro dipendenti dello storico circo. Al tribunale distrettuale di Columbia nel 2000 hanno testimoniato di torture agli animali. «Il tribunale deciderà in questi giorni – prosegue Rider -. Noi abbiamo chiesto che terminino le torture e che nelle mani degli addestratori ci sia solo il cibo per i loro animali». Durante il processo durato 10 anni, il tribunale avrebbe chiesto per tre volte i referti dei veterinari sulle condizioni di salute degli animali ma per tre volte sarebbero stati negati. «Invece molti elefanti hanno le zampe piagate e molti soffrono di tubercolosi, costretti a un freddo a cui per natura non si abitueranno mai».
«IN ITALIA SOLO ANIMALI EUROPEI» – Risponde alle accuse Ermes Bonini, produttore nazionale di Applauso, che ha allestito lo spettacolo di Roma e Milano. «Noi ci siamo preoccupati da subito degli animali, che abbiamo recuperato in Europa, per non farli viaggiare in nave e per evitare loro la quarantena. Abbiamo anche invitato gli animalisti a visitare il nostro allestimento, ma non si è presentato nessuno. La Ringling and Bros ha la massima cura dei propri animali. Esiste un parco di proprietà del Circo, il Center for Elephant Conservation, dove vivono quotidianamente, rispettando tutte le regole internazionali sul trattamento degli animali». Poi aggiunge: «Negli ultimi 6 mesi, il circo è stato sottoposto a controlli in 12 Stati americani da parte di autorità statali, federali e locali, ed è sempre risultato conforme alle norme». Con un sorriso amaro risponde prontamente Rider: «In quel parco ho visto nascere piccoli elefanti, li ho visti strappare alle loro mamme e sottoporre alle catene per essere sottomessi».
LA CAMPAGNA INTERNAZIONALE – La campagna internazionale di Adi, “Stop circus suffering”, è il risultato di quattro anni di video girati da infiltrati, in vari circhi di tutto il mondo. In Bolivia, gli attivisti hanno ottenuto una legge che vieti completamente l’utilizzo degli animali e la stessa legge sta per essere approvata in Perù. «In Italia, invece – si lamenta Massimo Tettamanti, autore del libro (Dis)educazione alla violenza” – nel 2005 si sono finanziati i circhi itineranti con 7 milioni di euro e oggi ci sono altre proposte di legge per aumentare questi finanziamenti. Invece noi dobbiamo dire basta ai circhi con gli animali, perché sono diseducativi per i nostri bambini».
Ketty Areddia21 ottobre 2009(ultima modifica: 22 ottobre 2009)


Perché non provare un circo senza animali? Uno su tanti, il più famoso, il Cirque du Soleil
Why not a circus without animals? Let's mention one among all, the most famous, Cirque du Soleil







.
Fatemi sapere che ne pensate!
Please let me know what you think about this!
.

giovedì 15 ottobre 2009

P.S.

.
A breve posterò anche qualcosa di scrapposo, giuro.... ieri ho mandato all'ASI i miei lavori per partecipare all'elezione del nuovo DT (ancora non mi rendo conto di averlo fatto davvero...) quindi nell'ultimo periodo sono stata piuttosto occupata con quello, ma presto aggiornerò!!!
I will shortly post something about scrapbooking... I sent yesterday my works for the election of the new DT of the Italian Scrapbooking Association (I still cannot believe I've really done it!!) therefore I've been rather busy with it in the last period, but I promise I'll udate shortly!!
.

Letture estive

.

Stamattina c'erano 3 gradi, TRE!!!
Ma io voglio rimanere attaccata ancora un pò all'estate, quindi vi parlo ancora un pò delle mie vacanze, e più precisamente dei libri che ho letto quest'anno in vacanza (non molti, per la verità, perché quest'anno mi sono fatta delle sane dormite in spiaggia che hanno tolto parecchio tempo alla lettura...)

This morning there were 3°C!!!
But I want to still remind summer, therefore I'll talk again about my holidays, and more precisely about the books I've read on holiday (not many, to be honest, becuase this year I've slept a lot on the beach and therefore didn't have much time to read ...)


Meglio un uomo oggi - Geppi Cucciari

Io non ho letto il primo, ma mi sono riservata di farlo perché è davvero molto carino...
Per la recensione, riporto qui di seguito quella presente sul sito dell'editore, che io a fare i riassunti dei libri e dei film sono una schiappa..

(p.s.: sul sito potete anche leggere il primo capitolo del libro!!)

Geppi Cucciari is an Italian comician and writer, she's very nice and funny! I don't think her book has been translated into any other language than Italian, I'm sorry...


Per una donna c'è una sola cosa peggiore della crisi dei trent'anni: quella dei trentacinque. Geppi, attrice comica, donna con una vita sentimentale apparentemente appagante, lo sa bene. è in notevole ritardo sui suoi progetti di vita e dopo due anni di relazione a distanza si trova ancora alle prese con Michele, conosciuto in Meglio donna che male accompagnata. Intelligente, ironico e abbastanza in carriera, senza ex fidanzate psicolabili nell'armadio, quest'uomo sembra avere tutti i requisiti per renderla madre e moglie.Nota stonata di questo romantico fidanzamento il fatto che Michele non ha mai pronunciato le parole "io", "te", "per sempre", "bambini" nella stessa frase; e a Geppi questa mancanza di progettualità comincia a pesare. Lui, a Las Vegas per questioni di lavoro, le ha appena fatto recapitare un biglietto aereo per raggiungerlo, accompagnato da tre invitanti parole: "Vola da me". Quale destinazione, poi, meglio di Las Vegas per capire se questa relazione è un bluff oppure no?Nella capitale del vizio, però, fa la sua comparsa un terzo giocatore che prende malignamente le sembianze di una notevole, competitiva e sfrontata architetto di venticinque anni, Erika, figlia del padrone dell'azienda di cui Michele è il miglior interior designer. Dall'indesiderato ménage à trois si snoda una bizzarra avventura amorosa, fatta di allegre strategie di seduzione, slanci d'affetto e pensieri di violenza pura.Per fortuna, Geppi non è sola. Al suo fianco, come sempre, ci sono Stefania e Lucia, le amiche d'infanzia trapiantate come lei a Milano dalla Sardegna. Saranno proprio loro a supportarla in questa lotta, tra incontri con personaggi assurdi e sconvolgimenti nel quadrilatero più trendy mai concepito: Milano, Austin, Las Vegas e Macomer. Fresca come Sophie Kinsella, brillante come Sex and the City al Martini dry, Geppi Cucciari diverte, coinvolge e svela quant'è faticoso, al giorno d'oggi, trovare un uomo e condurlo all'altare senza ricorrere all'ipnosi.
Fonte: http://www.librimondadori.it/web/mondadori/scheda-libro?isbn=978880457174


Ogni giorno della mia vita - Nicholas Sparks

E' il primo libro che leggo di questo scrittore... l'ho trovato fantastico, la narrazione è scorrevole e la storia è coinvolgente... Naturalmente devono piacere un pò i romanzi sentimentaloni...

At first sight - Nicholas Sparks

This is the first book by Nicholas Sparks I've read... I found it fantastic, fluent, involving... Of course you must like love novels... here is the book review.


Per la recensione, idem come sopra, vi riporto quella presente sul sito dell'editore:

Jeremy si ritrova a cercare casa nella minuscola Boone Creek, lui che non avrebbe mai lasciato New York! Ma è stata Lexie, il suo grande amore, a far compiere al suo cuore questo e altri inaspettati cambiamenti. In più, c'è una bimba in arrivo. Tutto andrebbe per il meglio se Jeremy non vedesse Lexie incontrare di nascosto un vecchio spasimante. E chi ha cominciato a rivelargli per e-mail fatti del passato di Lexie che la donna gli aveva tenuto segreti? Forse ha ragione il suo amico Alvin: poche settimane non sono sufficienti per conoscersi davvero e rivoluzionare tutta la propria esistenza. Per fortuna, la vita a due si rivela tenera, eccitante, comica, romantica, piena di progetti e desideri. Finché un evento imprevedibile rivoluziona di nuovo tutto.
Fonte: http://www.frassinellieditore.it/scheda/978887684923


Un posto nel mondo - Fabio Volo

Non so dire se mi è piaciuto, diciamo che è stato una lettura piacevole ma non è stato uno di quei libri che mi ha lasciato "un'impronta" dentro, che rileggerei subito...

Fabio Volo is an Italian comician, presenter, writer and more... he's really nice and "true" and writes in a sublime way... I don't think this book was translated into other languages than Italian...

Michele ha un amico, Federico. Uno di quegli amici con i quali dividi tutto: l'appartamento, la pizza e la birra, ma anche i sogni e le frustrazioni, le gioie e i dolori, e qualche volta le donne.Un giorno Federico decide di mollare tutto e partire. Stanco della vita monotona di provincia, se ne va alla ricerca dell'altra metà di sé. Michele invece resta.Quando torna, dopo cinque anni, Federico è cambiato. Ora è sereno, innamorato di una donna (Sophie) e della vita.Sembra una storia a lieto fine, ma non è così. Federico all'improvviso riparte, stavolta per un viaggio molto più lungo. Ritornerà (a sorpresa) nascosto dietro gli occhi di una bambina, Angelica.Le vicende di Michele, Federico, Francesca e Sophie sono quelle di un gruppo di giovani alla ricerca del loro posto nel mondo.In questo nuovo libro Fabio Volo mette insieme le vite dei protagonisti come i pezzi di un puzzle, scegliendo ancora una volta l'universo femminile come codice d'accesso.
Fonte: http://www.librimondadori.it/web/mondadori/scheda-libro?isbn=978880453879


E voi, che libri avete letto quest'estate???

.

.

lunedì 12 ottobre 2009

No impact project

.
Mi sono iscritta a questa iniziativa... e così, a partire da domenica 18, per una settimana, cercherò di limitare al minimo il mio impatto ambientale, dunque ho deciso che:
I enrolled in this initiative, therefore, starting from Sunday the 18th, for one week, I'll try to limit my environmental footprint. Consequently I will:

- Cercherò di comprare solo prodotti locali (e porterò con me le borse di stoffa così non utilizzerò borse di plastica)
Buy only local products (and will use cloth bags instead of getting plastic bags at the grocery)
- Mi muoverò con i mezzi pubblici o in bicicletta!!!!
Use public transports and bycicle!!!
- Cercherò di ottimizzare l'utilizzo di acqua (tipo chiudere il rubinetto mentre ci si lava i denti o mentre ci si insapona in doccia... non sempre lo faccio...)
Optimize the use of water (like closing the tap when brushing my teeth or while soaping myself in the shower)
- Non userò acqua troppo calda per la doccia... sigh... mi piace troppo fare la doccia con l'acqua bollente!
Not use too hot water for the shower... sigh... I like it sooo much!
- Non userò il forno a microonde per scaldare l'acqua per il the... o per scongelare il ragù.
Not use microwave oven to heat the water for the tea... or to thaw out the sauce.
- Non berrò acqua in bottiglia né a casa né al lavoro
Not drink bottle water
- Guarderò meno tv (anche se ne guardo già pochissima) e userò meno il pc a casa, così potrò leggere un buon libro o scrappare di più.
Watch less tv (even if I watch really little already) and use less my pc, so that I'll be able to read more or scrap more.
- Non userò tovaglioli/fazzoletti di carta madi stoffa
Not use paper napkins/handkerchieves
- Cancellerò la mia sottoscrizione ad un noto club di libri, e andrò in biblioteca... se leggerò un libro che mi piace tantissimo e che voglio assolutamente avere, solo allora lo comprerò... prima di acquistarne/prenderne in prestito altri, finirò quelli che ho già.
Cancel my subscription to a famous book club and turn to the library instead... if I find a book I like a lot and want to have it, I'll then buy it... I won't buy/loan a new book unless I have finished one I already have.

Wow, direi che è già tanto per me...
Spero do riuscire a farcela! Vi terrò aggiornati!!!
I think that's enough for me... I hope I can do it! I'll keep you posted!!

Ciao
Ari
.

giovedì 8 ottobre 2009

Vacanze settembrine - Parte seconda (e ultima)

.

Viaggiare è come sognare: la differenza è che non tutti, al risveglio, ricordano qualcosa, mentre ognuno conserva calda la memoria della meta da cui è tornato.

Edgar Allan Poe

Travelling is like dreaming: the only difference is that not everyone, once awaken, can recall their dream. Whereas, everyone has a vivid memory of the trip from which he has returned.

Edgar Allan Poe





Dunque si diceva, ROVIGNO... perché Rovigno?

Perché il mio nonnino è nato a Fiume nel 1938 ed è vissuto a Rovigno fino alla fine della Seconda Guerra Mondiale, quando lui e la sua famiglia, come tutti gli italiani e gli "anti-titini" che erano in Istria e Dalmazia, hanno dovuto fare una scelta: restare (e rischiare grosso, vedasi foibe) o andarsene e lasciare tutto... insomma tra quei 350.000 circa esuli c'era anche la famiglia di mio nonno... purtroppo la storia non la so benissimo... e purtroppo al mio nonnino non posso più chiedere di raccontarla...

Quindi diciamo che un pezzettino del nostro cuore è a Rovigno, dove inoltre è rimasto anche qualche parente....

So, I told I've been to Rovinj, but why Rovinj?Well, that's because my grandfather was born in Fiume (Rijeka) in 1938 and has lived in Rivinj until the end of the 2nd World War, when he and his family, as many other Italian people and many those who were against Tito who were in Istria and Dalmatia, had to take a hard decision: stay there and risk a lot (just think about the mass graves matter) or go away... well, among those ca. 350.000 exiles there was my grandfather's family as well... unfortunately I don't know the story well... and unfortunately I cannot ask my grandfather to tell me about it...

Here it is! So we can say a piece of our hearts is in Rovinj, moreover we have some relatives and friends who still live there...


Primo giorno / Day 1


Partiamo con calma verso le 10:00... viaggio tranquillo a parte il fatto che rischiamo di beccarci una mitragliata alla frontiera perché un ufficiale ci dice di andare mentre l'altro vuole a tutti i costi vederci i documenti...
Arriviamo, ci sistemiamo nel nostro appartamentino in pienissimo centro e usciamo a fare due passi... noto subito che dall'ultima volta che sono stata qui, circa 8 anni fa, non è cambiato niente, e questo mi piace...
We leave home at 10 a.m.... the trip goes on well, apart from the fact that we nearly got shot at the customs because one agent told us to proceed while the other one wanted to see our documents...
Anyway, once arrived we just put down our luggages and go out for a walk... the first thing I notice is that from the last time I've been here 8 years ago, nothing has changed, and I like this so much...






Secondo giorno / Day 2

Sveglia presto per recuperare le bici... ah signo' però ste bici son tutte sgarrupate!!! Le uniche "sane" sono legate insieme da un lucchetto del quale ovviamente la signora non ha le chiavi... cosa facciamo cosa non facciamo... recuperiamo un seghetto e zac... le nostre bici sono libere!!
We wake up early to take out bicycles... they are all in very bad conditions!! The only good ones are bound together by a chain and padlock, of which (of course) the mistress doesn't have the key... panic!!! We don't know what to do, but in the end we get a little saw and... the bicycles are free!!!

Un bel giretto verso Punta Corrente e vedere ed assaggiare il mare, un buon pranzetto dal nostro socio Sdravko, un giro al mercato, una visitina alla Eufemia (che per i membri della mia famiglia si chiama Euforica... non chiedetemi perché) ed è subito sera...
A nice ride towards Punta Corrente to see and taste the sea, a good lunch at our friend Sdravko's, a trip to the market, a short visit to the Saint Eufemia church and it's already evening...

Terzo giorno / Day 3

Abbiamo la malsana idea di svegliarci alle 04:30 (non sto scherzando) per andare a vedere i pescatori rientrare dalla nottata di pesca coi gabbiani che svolazzano intorno alle barche...
We have the bad idea to wake up at 4.30 a.m. (indeed, no kidding) to go and see the fishers coming back from the night of fishing with the seagulls flying about above the ships...

ore 04:45 – "andiamo al molo là dietro che arrivano da lì"
"porca boia che freddo, speriamo arrivino in fretta" "si, si, vedrai che manca poco"
4.45 a.m. – "let’s go to the wharf behind there, they’ll get there"
"it’s so cold, I hope they’ll arrive soon"
"don’t worry, be sure it will not take long until they come"

ore 05:10 - "ma quand'è che arrivano?"
"guarda che secondo me rientrano dall'altra, andiamo di là"
5.10 a.m. - "but when are they arriving? "
"hey, I think they’ll get to the other side let’s try and go there"

ore 05:40 - "ma non è che sono già rientrati prima che noi arrivassimo?"
5.40 a.m. – "may it be they’ve already come back before? "

ore 06:00 - "guardate, quello lì sta uscendo adesso..."
"..."
6.00 a.m. – "hey look, that one is going out now"
"..."


ore 06:10 - "anche quello sta uscendo adesso"
"..."
6.10 a.m. – "those one as well is going out now"
"..."


ore 06:30 - "ok, andiamo a far colazione"
"io torno a dormire!!!"
6.30 a.m. - "OK, let’s have breakfast, folk"
"I’m gonna return to bed!! "


Però devo dire che ne è valsa la pena, nonostante la levataccia!! C'é un'atmosfera favolosa!!
I must admit that it was worth it, the atmoshpere is wonderful!!





Pomeriggio al mare fino al tramonto...
Afternoon at the sea until the sunset...





La cena da Sdravko è sensazionale... non aggiungo altro... la foto parla da sé...
Fantastic dinner at Sdravko's... no need to say anything, the photo says it all




Quarto giorno / Day 4


Reduci dell'esperienza di ieri, decidiamo di dormire un pò di più e di farci un bel giretto nei vicoletti che portano all'Euforica... Passiamo il pranzo a nutrire metà della popolazioni di gabbiani rovignesi, così ne approfitto per fare qualche foto... se le vendo al National Geographic ci faccio i soldi!!!
No waking up early today, we just go for a walk amongst the little alleys of the town to the church...
We spend the entire lunch feeding half of the Rovinj's population of seagulls, therefore I take the opportunity to use my camera... I could sell these photos to the National Geographic, I would surely make a lot of money!!!







Pomeriggio di nanna e passeggiata e cenetta nella taverna dei bucanieri...
E per finire in bellezza incontriamo vari parenti e amici di mio nonno... bei ricordi...
Afterwards some more sleep, a little walk and dinner at the bucaneer's tavern...
And we meet some of my grandfather's relatives and friends... nice memories...



Quinto giorno / Day 5

I nostri progetti di uscita panoramica in barca saltano a causa del maltempo... piove... facciamo un giretto poi ci rintaniamo in casa a guardare le olimpiadi di ginnastica artistica... e ci scappa il pisolino...
La sera non può mancare l'ultima cenetta da Sdravko...
Unfortunately it rains, so we cannot go out with the boat for a touristic trip... we go for a little walk and then go back home to see the olympics for gymnastic... and for a little nap...


Sesto giorno / Day 6

Ultimo giorno... sigh... facciamo le ultime spesucce, l'ultimo giretto, saliamo sulla Euforica e poi piano piano partiamo...
The last day... sigh... we make the last shopping, the last walk, we go up the church and then we leave...


Ciao Rovigno, ci mancherai!!!
Goodbye Rovinj, we're gonna miss you a lot!!!

p.s. quasi dimenticavo... naturalmente non potevano mancare foto di gatti!!!
p.s. I nearly forgot it... of course some photos of cats could not miss!!!






.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails